PayPal ci ha bloccato tutti i conti e sequestrato i fondi!

Senza alcun preavviso e senza spiegarci le motivazioni PayPal ha deciso di bloccare i nostri conti e rubarci tutti i soldi. La società statunitense dopo una settimana che vendevamo online ha deciso che la nostra attività non è autorizzata ad usare i servizi paypal, senza avvisarci prima e senza specificare sul proprio sito che non lavorano con aziende che commercializzano canapa. Hanno bloccato anche i conti personali non legati all’azienda e sequestrato tutti i soldi senza fornire alcun tipo di spiegazione. Contattarli direttamente è impossibile. Per una settimana hanno prelevato la percentuale e la tariffa fissa per le transazione effettuate e poi di punto in bianco ci comunicano che è tutto bloccato e i fondi sequestrati. Cercheremo di andare fino in fondo a questa storia ma è chiaro che si tratta di una lotta tra Davide e Golia.

In un momento in cui le piccole aziende cercano di riuscire a superare le difficoltà economiche che il virus ha comportato per tutti, una multinazionale con un fatturato da 15,45 miliardi di dollari annui ha la faccia tosta di rubare i soldi ad una piccola azienda sfruttando una propria posizione di potere!

Noi non abbiamo nulla da nascondere e la nostra attività è pienamente legale, quindi per quanto ci riguarda auguriamo a chi ha preso la decisione di bloccarci il conto e rubarci i soldi, di spendersi tutto lo stipendio in medicine!

Purtroppo gentili clienti e coproduttori non siamo, quindi, più in grado di fornirvi questo tipo di pagamento. Abbiamo però trovato metodi alternativi altrettanto comodi. Già da ora è disponibile il pagamento tramite carta di debito e di credito o tramite ricarica Postepay. Alla faccia di paypal e della sua lotta proibizionista da anni ’30!

1 commento su “PayPal ci ha bloccato tutti i conti e sequestrato i fondi!”

  1. Salve! sono costernata…. anche a me, una piccola somma, ma ricordavo di averla ed è scomparsa senza spiegazioni!

Rispondi